X
Sito ufficiale del medico estetico a Alessandria del Dott. Francesco Leva.

Il plexer® è un macchinario medico estetico utilizzato per l'esecuzione di trattamenti di chirurgia non ablativa. Il plexer® sfrutta le proprietà del gas ionizzato per produrre una sublimazione tissutale cutanea, il passaggio dunque dal suo stato solido a quello gassoso. Lo strumento emette infatti un arco elettrico che selettivamente agisce sullo strato corneocitico , senza coinvolgimenti della lamina basale e dispersioni di calore nei tessuti circostanti. Il plexer® è quindi produttivo per il trattamento di estese zone cutanee e di particolari inestetismi del tessuto e neoformazioni localizzate. La strumentazione è ottima in particolare per operazioni di blefaroplastica non ablativa e mini-lifitng.


PERCHÈ SOTTOPORSI AL TRATTAMENTO

La strumentazione medica plexer® consente un efficace trattamento di inestetismi cutanei e neoformazioni di varia entità. In particolare il plexer® consente di migliorare l'estetica dello sguardo attraverso una riduzione del tessuto cutaneo perioculare in eccesso. Attraverso inoltre lo stesso processo di accorciamento e di ispessimento cutaneo, è possibile ridurre inestetismi perioculari e perilabbiali, eliminare le cicatrici post-acneiche e correggere il rilassamento cutaneo di ampie zone peri-ombelicali e di collo e décolleté. Il Plexer® risulta, ancora, molto efficace e versatile per la rimozione delle più svariate neoformazioni cutanee. Dalle verruche ai fibromi, ai piccoli angiomi e cisti sebacee, lo strumento consente la loro eliminazione senza incisioni, sanguinamento o punti di sutura. Non lascia quindi posto alle cicatrici localizzate.


CHI PUÒ SOTTOPORSI AL PLEXER®

Il trattamento con plexer® presenta una serie di controindicazioni di utilizzo. Per tali motivo è bene che il paziente si sottoponga ad una accurata visita di controllo, durante la quale il medico valuterà le sue condizioni di salute e le possibilità o meno di procedere alle sedute con plexer®. Il trattamento non è conducibile su pazienti effetti da patologie epatiche o renali o in stato di gravidanza. Anche in presenza di gravi deficit della coagulazione o di conduzione degli impulsi nervosi e neuropatie il plexer® non sarà utilizzabile. Valutare con cura la salute del paziente è fondamentali ai fini di una buona riuscita del trattamento.

 

COME SI SVOLGE IL TRATTAMENTO

Il trattamento non ablativo con plexer® è condotto in sede ambulatoriale e ha durata variabile di 30-50 minuti a seconda dell'estensione della zona da trattare. In alcuni casi, anche se non di norma, potrebbe essere preferibile l'applicazione di una crema anestetizzante sulla zona prima dell'utilizzo del plexer®. Una volta attivata lo strumento, il plexer® effettua dei piccoli spot, di 500 micron distanziati tra loro, esposti direttamente sulla superficie cutanea. L’arco elettrico selettivamente sulla superficie dermica elimina i corneociti per sublimazione determinando un accorciamento della cute in eccesso e conservandone la perfetta plasticità. Il trattamento non è doloroso e lascia spazio di applicazione a più zone del corpo. Il numero di sedute è variabile a seconda del problema del paziente, e stabilito dopo una accurata analisi dal medico in un incontro pre-trattamento.


POST-TRATTAMENTO

Al termine della seduta con plexer® sulla zona trattata sarà visibile un sottile strato carbonioso prodotto della sublimazione del tessuto cutaneo. A distanza di poco tempo quindi si formerà una crosticina da non rimuovere assolutamente e pertanto destinata a cadere spontaneamente entro e non oltre i 7-10 giorni. È consigliato dopo ogni seduta di trattamento con plexer® pulire con cura e delicatamente la zona trattata con acqua e sapone non aggressivo. Inoltre è opportuno disinfettare la crosticina almeno due volte al giorno, utilizzando un prodotto con benzalconio cloruro. È indicato infine non esporsi costantemente ai raggi UV ma proteggere la pelle con cura. Dopo la definiva caduta della crosta l’area trattata apparirà di un colore rosaceo più intenso che riacquisterà tuttavia la sua normale colorazione in un arco di tempo variabile di 2-4 settimane. Nelle ore successive ad ogni seduta potrebbe presentarsi un moderato edema localizzato destinato al riassorbimento in qualche giorno e facilmente trattabile con l'applicazione sulla zona sottoposta a plexer® di una soluzione ipertonica di zucchero.

 

EVENTUALI RISCHI

Il trattamento con strumentazione plexer® non presenta rischi particolari. Tuttavia si tratta di un raggio ad azione sublimante e pertanto è bene che a condurre il trattamento sia sempre un medico di valida competenza nel settore. Eventuali errori di applicazione del plexer® potrebbe infatti ledere alla cute e lasciare in loco segni evidenti e antiestetici che necessiteranno di apposite cure anche farmacologiche per la loro eliminazione. Altro effetto indesiderato potrebbe essere un dolore o bruciore persistente sulla zona trattata al termine della seduta, è bene in questi casi rivolgersi al medico per una attenta valutazione del problema.

 

RISULTATO FINALE

Il risultato ottenibile con trattamento plexer® è definitivo e duraturo. Tuttavia è bene stabilire che i tempi di permanenza del nuovo aspetto sono strettamente legati alla soggettività, alla tipologia di pelle e molto è allo stile di vita del paziente. Con il passare del tempo, la pelle potrebbe nuovamente presentare inestetismi cutanei e cedimenti di varia entità per un naturale processo di invecchiamento, per conto si consigliano trattamenti preventivi e l'applicazione se possibile di prodotti antiage di qualità.

 

Per maggiori informazioni sull PLEXER® ad Alessandria viene a trovarci presso lo studio estetica Trotti – Ricci, via Cavour 13 - Alessandria - Cap 15121. Dott. Francesco Leva, oppure contattaci al:

Domande e risposte
Richiedi appuntamento
Dove ricevo

Studio Trotti - Ricci via Cavour 13, (Alessandria)

Vivacy
 
Restylane - Dermatology company Galderma's dermal fillers
 
Teoxane
 
Merz Italia Azienda Farmaceutica