X
Sito ufficiale del medico estetico a Alessandria del Dott. Francesco Leva.

Il blefarolifting nasce in origine come intervento di chirurgia plastica basato sulla rimozione della cute palpebrale in eccesso. Oggi, grazie alle più innovative strumentazioni mediche è possibile cambiare l'aspetto delle palpebre ricorrendo ad un trattamento di medicina estetica non invasivo. In uso per la blefarolifting è infatti la tecnologia laser FelcPlexer® che favoriscono una riduzione del tessuto palpebrale in eccesso senza ricorrere ad incisione e punti di sutura localizzati.

 

PERCHÈ SOTTOPORSI AL TRATTAMENTO

Con il blefarolifting è possibile eliminare in modo definitivo tutti gli inestetismi e le patologie cutanee palpebrali benigne, senza il ricorso ad un intervento di chirurgia plastica invasivo. Il trattamento consente di migliorare l'aspetto dello sguardo, di sollevare le palpebre, riducendo il tessuto cutaneo in eccesso. È inoltre possibile con tecnologia laser rimuovere le piccole neoformazioni palpebrali come xantelasmi senza lasciare segni evidenti. Il trattamento di blefarolifting non necessita di anestesia generale o locale invasiva né di specifiche incisioni, punti di sutura e medicazioni. Non è inoltre previsto un lungo periodo di degenza post-trattamento e non sussistono particolari rischi durante e post-trattamento. Il Plexer e il Felc sono tecnologie sicure ed indolori che conferiscono un nuovo turgore ai tessuti palpebrali senza ledere il tessuto circostante e preservano con cura la bellezza dello sguardo.


CHI PUÒ SOTTOPORSI AL BLEFAROLIFTING

Il  blefarolifting con tecnologia laser è indicato in presenza di inestetismi tissutali delle palpebre e di neoformazioni benigne. Tuttavia, il trattamento presenta una serie di controindicazioni di utilizzo. Per tali motivo è bene che il paziente si sottoponga preventivamente ad una accurata visita di controllo, durante la quale il medico valuterà le effettive condizioni di salute e le possibilità o meno di procedere alle sedute con Plexer o Felc. Il trattamento infatti non è conducibile su pazienti effetti da gravi patologie epatiche o renali o in stato di gravidanza e allattamento. Anche in presenza di gravi deficit della coagulazione o di conduzione degli impulsi nervosi e neuropatie non sarà possibile procedere al blefarolifting. Valutare con cura la salute e le possibilità del paziente di procedere al trattamento è fondamentali per evitare l'insorgere di rischi e  per assicurare un buon risultato finale.

 

COME SI SVOLGE IL TRATTAMENTO

Il trattamento di blefarolifting non necesita di ricovero mea è eseguito in sede ambulatoriale in una o più sedute, di durata variabile di 30-50 minuti a seconda della riduzione tissutale prevista. Solo in alcuni casi, non di norma, potrebbe essere preferibile l'applicazione di una crema anestetizzante o una infiltrazione anestetica in loco prima dell'utilizzo della tecnologia precedentemente scelta. Una volta disinfettata la sede palpebrale, il medico attiva lo strumento Plexer o Felc produttori di piccoli spot, sulla superficie cutanea. L’arco elettrico diretto selettivamente sulla superficie dermica elimina i corneociti del tessuto palpebrale attraverso un processo di sublimazione che determina un accorciamento della cute in eccesso, preservandone l'elasticità e la plasticità. Il trattamento non è doloroso ed è di breve durata. Per quanto concerne il numero di sedute di blefarolifting, è stabilito dopo una accurata analisi dal medico in un incontro pre-trattamento.

 

POST-TRATTAMENTO

Al termine della seduta sarà possibile per il paziente tornare a casa e alle proprie mansione. Sulle palpebre si presenteranno piccole crosticine destinate a cadere da sé e che pertanto devono essere trattate con cura, pulendo delicatamente la zona trattata con acqua e sapone non aggressivo. Inoltre è opportuno disinfettare la crosticina almeno due volte al giorno, utilizzando un prodotto con benzalconio cloruro. Dopo la definiva caduta della crosta l’area trattata apparirà in una prima fase di colore rosaceo più intenso destinata a recuperare la sua normale colorazione in un arco di tempo variabile di 2-4 settimane. Si consiglia inoltre, in fase di guarigione, ridurre l'esposizione ai raggi UV ed evitare di irritare la zona trattata. Non si presenteranno segni cicatriziali né forme di dolore localizzato ma è bene seguire con cura le indicazioni mediche per favorire una facile e veloce guarigione della zona palpebrale.

 

RISCHI

Il trattamento di blefarolifting con tecnologia laser non presenta rischi particolari. Tuttavia si tratta di un raggio ad azione sublimante e pertanto è bene che a condurre il trattamento sia sempre un medico di valida competenza nel settore. Eventuali errori di applicazione della tecnologia prescelta potrebbe infatti ledere alla cute e lasciare in loco segni evidenti e antiestetici che necessiteranno di apposite cure anche farmacologiche per la loro eliminazione. Altro effetto indesiderato potrebbe essere un dolore o bruciore persistente sulla zona trattata al termine della seduta, è bene in questi casi rivolgersi al medico per una attenta valutazione del problema.

 

RISULTATO FINALE

Il risultato di un blefarolifting non chirurgico è definito. Il trattamento consente la riduzione del tessuto cutaneo palpebrale in forma permanente grazie alla vaporizzazione tissutale. Lo sguardo ne riacquisterà in bellezza e il tessuto trattato resterà tonico e in sede senza rischi di recesso. Tuttavia è bene stabilire che il trattamento di blefarolifting è conducibile in presenza di cedimenti tissutali di media e non profonda entità. Nel corso della visita pre-trattamento il medico potrà valutare la situazione estetica del paziente e stabilire se il blefarolifting medicino sia adatta o meno alla risoluzione estetica.

 

Per maggiori informazioni sulle Neoformazioni palpebrali Blefarolifting ad Alessandria viene a trovarci presso lo studio estetica Trotti – Ricci, via Cavour 13 - Alessandria - Cap 15121. Dott. Francesco Leva, oppure contattaci al:

Domande e risposte
Richiedi appuntamento
Dove ricevo

Studio Trotti - Ricci via Cavour 13, (Alessandria)

Vivacy
 
Restylane - Dermatology company Galderma's dermal fillers
 
Teoxane
 
Merz Italia Azienda Farmaceutica