X
Sito ufficiale del medico estetico a Alessandria del Dott. Francesco Leva.

La falloplastica è un intervento di chirurgia plastica estetica indicato per ottenere un allungamento o ingrossamento del pene. In molti casi, in una stessa sessione chirurgica il medico esegue sia l’operazione per aumentare la lunghezza del glande sia una lipo-penoscultura o filler riempitivi per ingrossamento. La falloplastica include inoltre tecniche ricostruttive del pene in condizioni di totale o parziale assenza dell'organo sessuale.

 

PERCHE’ SOTTOPORSI ALL’INTERVENTO

Ai fini estetici l’intervento di falloplastica consente di aumentare la lunghezza del glande da 1 a 3 centimetri e di aumentarne la sua circonferenza di circa il 30%. Le condizioni morfologiche e funzionali degli organi genitali nell’uomo, influenzano spesso la vita sessuale di coppia e relazionale, rappresentando a volte un ostacolo per la propria autostima. L’intervento è perciò un’ottima soluzione per cambiare l’aspetto del pene e correggere quelle importanti unità di misura a livello genitale di lunghezza e circonferenza. L’intervento però è indicato non solo per ottenere un cambiamento estetico dell’organo sessuale e accrescere la propria autostima. L’operazione infatti permette anche di correggere eventuali difetti del pene, laddove il paziente presenti una totale o parziale assenza dell’organo.

 

COME SI SVOLGE L’INTERVENTO

Le tecniche di falloplastica per ottenere un allungamento o ingrossamento del pene sono diverse, ma tuttavia entrambe le operazioni sono eseguite in anestesia locale con sedazione. Se gli interventi sono eseguiti in una stessa sezione chirurgica, la durata complessiva sarà di circa un’ora e mezza o due.

 

ALLUNGAMENTO DEL GLANDE

La falloplastica per l’allungamento del pene prevede la sezione del legamento sospensore. Il chirurgo esegue delle incisioni in prossimità del glande per avere accesso all’area e quindi completa visuale del legamento da sezionare. La sua sezione permette uno scivolamento in avanti della parte interna del pene con un evidente e conseguente aumento della sua lunghezza. Una volta completata la fase di sezione, il chirurgo esegue una sutura introflettente e antiretrazione e applica una specifica medicazione. E’ fondamentale precisare che il grado di allungamento ottenibile con questa tecnica dipende sostanzialmente dalla consistenza del legamento sospensore: più quest’ultimo è sviluppato, maggiore sarà il risultato in termini di lunghezza effettiva.

 

INGROSSAMENTO DEL GLANDE

La falloplastica per l’ingrossamento del pene prevede invece la lipo-penoscultura. Si tratta di un’operazione che prevede l’utilizzo di tessuto adiposo autologo in grado di dare più volume e consistenza al pene. Il chirurgo preleva le necessarie quantità di grasso dalla regione sovrapubica o, in alternativa, dai fianchi, dall’addome e dalle cosce utilizzando delle cannule sottili. A questo punto il tessuto adiposo è sottoposto a processi di purificazione, lavaggio e filtrazione e, una volta pronto, si procede all’impianto sottocutaneo. Per farlo il chirurgo esegue piccole incisioni attraverso le quali infiltra il grasso purificato distribuendolo adeguatamente e riempiendo completamente lo spazio sottocutaneo. Un’ ultima manipolazione digitale per uniformare l’aspetto del pene post-impianto e si termina con una medicazione. Nel tempo, una percentuale di grasso infiltrato, è generalmente riassorbita dall’organismo; per questo motivo il chirurgo può scegliere di impiantare una quantità di grasso leggermente superiore a quella necessaria. In alternativa alla lipo-penoscultura, per l’ingrossamento del pene, il chirurgo può optare per tipologie di filler più comuni, come acido ialuronico o idrossiapatite calcica. Il trattamento prevede infiltrazioni della sostanza tramite appositi aghi, in punti specifici del pene. La seduta dura poco più di mezz’ora e al termine del trattamento il paziente può tornare a casa.

 

LA FASE POST-OPERATORIA

Dopo un intervento di falloplastica è importante che il paziente resti a riposo per le prime 24 ore. Possibili fastidi nella zona pubica sono nella norma. Per la ripresa delle attività lavorative sarà opportuno attendere qualche giorno; almeno 4-5 in caso di falloplastica sia per l’allungamento che per l’ingrossamento del pene. Più lunga invece sarà l’attesa per quanto concerne l’attività sessuale; in media dai 30 ai 45 giorni post-operatori. Stessa attesa è prevista per lo sport.

 

IL RISULTATO

Il risultato parziale di un intervento di falloplastica sarà visibile in seguito alla rimozione della prima medicazione. Soprattutto in termini di lunghezza, il pene sarà evidentemente più esteso, con un aumento delle proporzioni di circa 2-4 centimetri. Per quanto concerne l’ingrossamento con lipo-penoscultura invece, per valutare l’effettivo cambiamento della circonferenza del pene sarà necessario aspettare alcune settimane, quando il gonfiore localizzato sarà del tutto sparito. In media, la falloplastica per ingrossamento del glande favorisce un aumento circonferenziale di circa il 30%.

 

Per maggiori informazioni sulla Falloplastica ad Alessandria viene a trovarci presso lo studio estetica Trotti – Ricci, via Cavour 13 - Alessandria - Cap 15121. Dott. Francesco Leva, oppure contattaci al:

Richiedi appuntamento
Dove ricevo

Studio Trotti - Ricci via Cavour 13, (Alessandria)

Vivacy
 
Restylane - Dermatology company Galderma's dermal fillers
 
Teoxane
 
Merz Italia Azienda Farmaceutica