X
Sito ufficiale del medico estetico a Alessandria del Dott. Francesco Leva.

L'adiposità localizzata descrive la presenza impropria di un tessuto particolarmente ricco di cellule adipose in specifici settori del corpo. Si tratta di accumuli di grasso che modificano le forme corporee dettandone una struttura antiestetica. Fra le cause della sua comparsa sono da stabilire la predisposizione fisica, la sedentarietà e disturbi circolatori. Per la riduzione delle adiposità, la soluzione non è solo chirurgica. In medicina estetica, alcuni trattamenti sono propriamente studiati per favorire un recupero delle forme del corpo attraverso lo smaltimento controllato del grasso in eccesso.

 

CAUSE DELLE ADIPOSITÀ

L'origine del problema delle adiposità localizzate è da ricondurre a fattori diversi. In particolare, possono dettarne la comparsa la genetica e un'errata alimentazione. Cibi troppo grassi possono causare il proliferarsi delle cellule adipose in zone del corpo più soggette all'accumulo, sopratutto se si conduce uno stile di vita sedentario e poca attività fisica. Inoltre soprattutto nelle donne, le adiposità localizzate sono spesso legate a fattori ormonali. Gli accumuli di grasso dipendono infatti da una alterazione della funzione lipolitica dovuta agli estrogeni. In questi casi ad una naturale e meccanica attività di liposintesi non corrisponde una compensata attività lipolitica per cause ormonali. Anche un basso livello di testosterone associato ad un elevato livello di cortisolo tende a favorire l'adiposità. Il problema interessa tuttavia in modo particolare gli arti inferiori e i fianchi per le donne, mentre per gli uomini il grasso si localizza al livello più addominale, ai lati del dorso e sulle braccia.

 

TIPOLOGIE

Le adiposità possono distinguersi a seconda delle funzionalità cellulari dell'adipe che ne causa la comparsa. In particolare è possibile distinguere la tipologia ipertrofica da quella iperplastica. Nel primo caso, il definirsi dell'accumulo di grasso è dettato da un aumento della dimensione delle cellule adipose. Nel caso dell'adiposità iperplastica, l'aumento di grasso è legato invece ad un aumento numerico improprio delle cellule adipose. A seconda della tipologia di adiposità sarà possibile stabilire in sede ambulatoriale quale trattamento medico possa essere più risolutivo.

 

I TRATTAMENTI PER LE ADIPOSITÀ

Per il trattamento e la rimozione delle adiposità localizzate, oltre la chirurgia, la medicina estetica propone sedute di lipocavitazione, intralipoterapia o carbossiterapia. Per stabilire quale trattamento sia più adatto al paziente, sarà opportuna una visita di controllo che permetterà al medico di condurre una accurata anamnesi del tessuto adiposo.

 

LIPOCAVITAZIONE

La lipocavitazione sfrutta le potenzialità degli ultrasuoni a bassa frequenza per indurre fenomeni termici e meccanici sulla struttura dell'adipe. Il trattamento di lipocavitazione si effettua in ambulatorio medico con l'utilizzo di un macchinario dotato di uno specifico manipolo dal quale sono trasmessi ultrasuoni a bassa frequenza. L'effetto termico generato dal macchinario permette di aumentare la micro-circolazione e il volume delle cellule adipose mentre il conseguente effetto meccanico e di cavitazione producono delle microbolle all’interno degli adipociti dettandone un'implosione. Una volta distrutti quindi, il sistema linfatico e i naturali processi metabolici provvedono alla loro definitiva eliminazione.

 

INTRALIPOTERAPIA

L'intralipoterapia favorisci una riduzione volumetrica del tessuto adiposo attraverso infiltrazioni di fosfatidilcolina e sodio deoxicolato, sostanze in grado di attivare la lisi degli adipociti. Nel corso della seduta, il medico effettua delle infiltrazioni, entro la zona cutanea di interesse, utilizzando aghi di ridotto spessore. La fosfadilcolina e il sodio deoxicolato in circolo agiscono sul tessuto adiposo localizzato, favorendo la distruzione degli adipociti. Il sistema linfatico e i naturali processi metabolici provvedono di conseguenza alla definitiva eliminazione del grasso.

 

CARBOSSITERAPIA

La carbossiterapia ripristina la funzionalità micro-circolatoria dell'organismo, producendo un incremento della velocità del flusso ematico tissutale e agendo sugli sfinteri pre-capillari e determina inoltre un rilassamento delle fibrocellule muscolari lisce. Induce anche un aumento della deformabilità eritrocitaria, il tutto sfruttando le potenzialità del CO2 iniettata nella zona preposta al trattamento. L’anidride carbonica viene infatti iniettata nella zona di interesse, attraverso uno strumento di erogazione sterile. Si utilizzano delle apparecchiature sofisticate, dosatori di CO2 medicale di tecnologia avanzata e assolutamente affidabile che non desta fastidi o bruciori locali al paziente. La concentrazione di CO2 è stabilita dal medico estetico in base alla tipologia di adiposità presentata dal paziente.

 

POST-TRATTAMENTO

I trattamenti per la riduzione delle adiposità localizzate non prevedono una vera e propria fase di degenza. Al termine della seduta infatti, il paziente potrà tornare senza intoppi alla quotidianità senza nessun accorgimento o medicazione domiciliare. Solo in caso di intralipoterapia e lipocavitazione la zona sottoposta ad infiltrazioni potrebbe necessitare del sostegno di una garza compressiva per poter ridurre un eventuale gonfiore esteso. Un arrossamento della cute è piuttosto comune e destinato a sparire in poco tempo. Nei giorni successivi ai trattamenti è consigliato bere molto e camminare per favorire l'eliminazione attraverso il sistema linfatico dei grassi. Potrebbe inoltre essere utili, per velocizzare i tempi di guarigione, associare alla terapia prescelta cicli di linfodrenaggio o vacuum terapia per favorire la matrice extracellulare del tessuto trattato.

 

RISCHI DEI TRATTAMENTI

I trattamenti di carbossiterapia, intralipoterapia e lipocavitazione sono sicuri e privi di effetti collaterali. Il rischio che il risultato finale non sia quello sperato e che si presentino problemi cutanei sono legati ad una erronea infiltrazione delle sostanze previste nel singolo e ad un inappropriato utilizzo delle apparecchiature mediche.  

 

RISULTATO FINALE

Al termine di un numero prestabilito di sedute per la rimozione delle adiposità sarà possibile notare un evidente miglioramento del turgore della cute e una profonda riduzione degli accumuli adiposi. Tuttavia per un prolungamento dei risultati ottenuti con il trattamento prescelto è importante seguire una dieta equilibrata e svolgere attività fisica. La sedentarietà e una alimentazione caratterizzata da cibi grassi e bevande gassose possono destare la facile ricomparsa dell'inestetismo.

 

ALCUNE FOTO DIMOSTRATIVE DI QUESTO TRATTAMENTO

Liposuzione chirurgica prima dell'intervento

Liposuzione chirurgica post intervento dopo due giorni

Liposuzione chirurgica pre e post intervento

 

Per maggiori informazioni sull'Adiposità Localizzata ad Alessandria vieni a trovarci presso lo studio estetica Trotti – Ricci, via Cavour 13 - Alessandria - Cap 15121. Dott. Francesco Leva, oppure contattaci al:

Domande e risposte
Richiedi appuntamento
Dove ricevo

Studio Trotti - Ricci via Cavour 13, (Alessandria)

Vivacy
 
Restylane - Dermatology company Galderma's dermal fillers
 
Teoxane
 
Merz Italia Azienda Farmaceutica